Le rogazioni di Maggio

Nella religione cattolica, le rogazioni sono preghiere, atti di penitenza, processioni propiziatorie sulla buona riuscita delle semine. Hanno lo scopo di attirare la benedizione divina sull’acqua, il lavoro dell’uomo e i frutti della terra e si svolgono presso alcune croci o maestà erette nella campagna. Si distinguono in “maggiori” nella giornata del 25 aprile e “minori” nei tre giorni che precedono la festa dell’Ascensione ,nel rito romano. Ormai, nei nostri paesi, sono andate in disuso, anche perché pochi coltivano la terra e pochi i residenti rimasti. A Gazzano si è mantenuta ancora la rogazione del giorno dell’Ascensione. Si sale, in processione, su un’altura che domina il paese e la diga, cantando le litanie dei Santi, Inni e pregando si attraversa il borgo del Monte e si arriva al Poggio davanti ad un’edicola in sasso, con l’immagine della Madonna . Quest’anno con l’iniziativa di “in cammino da Gazzano” abbiamo ripercorso i sentieri e i luoghi dei primi tre giorni delle rogazioni. Eravamo pochi, ma emozionati e felici di aver trovato i sentieri e le croci ancora intatte.

commenti